dieta.jgpL’ernia iatale da scivolamento è la più comune forma in cui si presenta l’ernia iatale. L’ernia iatale è una patologia che si verifica quando l’apertura del diaframma che mette in comunicazione il torace con la cavità addominale, attraverso la quale passa l’esofago, si dilata. I motivi della dilatazione sono in parte congeniti ed in parte acquisiti. La congenità lassità dei legamenti che tengono in sede la giunzione gastroesofagea , denominati nel loro assieme come membrana di Bertelli, si verifica già in età pediatrica. A questa patologia, si aggiungono altre componenti che aumentando la pressione all’interno dell’addome provocano un ulteriore allargamento della membrana: lo iato esofageo. Stili di vita errati, come ad esempio l’obesità,o  altre situazioni fisiologiche, come la gravidanza o patologiche come la tosse cronica od il vomito ripetuto, possono aggravare questa malattia.

Attraverso l’allargamento dello iato esofageo, lo stomaco vi scivola e finisce per trovarsi in posizione toracica. Nelle forme più gravi lo stomaco nella sua totalità risale nell’addome, insieme alla giunzione gastroesofagea, detta cardias. I sintomi dell’ernia iatale da scivolamento spesso sono assenti. Quando presenti sono legati alla presenza  contemporanea di reflusso gastroesofageo. In alcuni casi oltre a difficoltà digestive e nella deglutizione, si può verificare una torsione dello stomaco nel torace, che può provocare lesioni gravissime e richiede un intervento chirurgico tempestivo.

Esistono anche altre forme di ernia iatale che sono quella para esofagea, quella da esofago corto, quella mista in cui un’ernia iatale da scivolamento si associa ad un’ernia da para sofagea ed infine può succedere che nel torace, oltre allo stomaco, ci siano anche altri organi come il colon o la milza.

Rivolgendosi allo studio di Chirurgia Laparoscopica   del dott. Benini è possibile intervenire chirurgicamente e trovare risposta alla frequentissima domanda: ernia iatale cosa mangiare? La lista di ernia iatale cosa mangiare comprende molti cibi che vanno però distribuiti in 5 -6 pasti al giorno per non appesantire lo stomaco.

Scopri di più andando sul sito internet all’indirizzo web chirurgia-laparoscopica.com(CLICCA QUI) e per info e/o prenotazioni contattare Studio di Chirurgia Laparoscopica  telefono 06.558 06 80

Di Grey